giovedì 22 ottobre 2015

Il piccolo Friedrich

"Siamo alla fine del 1700, in Germania, in una classe IV^. Il maestro, signor Buttner, il più severo della scuola, ha assegnato agli alunni un compito di punizione durissimo:

"Trovare la somma di tutti i numeri da 1 a 100"
  
I bambini si mettono al lavoro in assoluto silenzio, stando attenti a non sbagliare nessun numero...se no frustate!!!
Dopo un minuto di lavoro, si vede in fondo all'aula una mano alzata. E' Carl Friedrich Gauss, il figlio di un muratore.
"Cosa vuoi???" dice il maestro "Vi ho dato un compito lunghissimo! E' passato solo un minuto e hai già la mano alzata?".
"Beh, veramente ho finito..." risponde Carl Friedrich.
Il maestro, arrabbiatissimo, dice: "Fammi vedere! Tanto avrai sicuramente sbagliato! Com'è possibile che tu abbia già finito???".
Il maestro prende in mano il lavoro di Carl Friedrich, fa un po' di calcoli in silenzio e, sorpreso, dice: "E' tutto giusto! Ma come hai fatto???".
"E' semplice" risponde il bambino "Ho fatto così..."

La maestra Cristina ci ha raccontato in classe questa storia e ci ha proposto di risolvere il problema lavorando a piccoli gruppi e cercando di trovare una strategia che velocizzasse il più possibile il calcolo, come quella trovata da Carl Friedrich.
Queste sono state le nostre soluzioni.


La soluzione trovata dal piccolo Friedrich è stata... Beh, ve la raccontiamo con le "sue parole"... :-)
"Ho fatto così. Ho capito che:
1 + 100 = 101
2 + 99 = 101
3 + 98 = 101
4 + 97 = 101
.....................
Per 50 volte, perché le coppie di numeri che hanno come risultato 101 sono la metà di 100.
Quindi mi è bastato fare           101 x 50 = 5 050         e ho risolto il problema!"
Il maestro, stupito, capì, anche nella sua "ignoranza", che Carl Friedrich Gauss era un genio. Allora, visto che i suoi genitori erano poveri, il maestro decise di comprargli un libro di matematica "delle superiori", che il bambino riuscì a capire e a studiare senza difficoltà.
Da grande, Carl Friedrich Gauss diventò un bravissimo e importantissimo matematico, che ideò teorie matematiche molto complesse e risolse problemi matematici difficilissimi.
Fu un matematico talmente importante da essere ancora oggi soprannominato "Il Principe della Matematica".
Imparare la storia di Carl Friedrich Gauss è stata davvero un'esperienza interessante e divertente, anche perché abbiamo potuto risolvere lo stesso problema che anche lui, in classe quarta, aveva affrontato.
La maestra Cristina ci ha detto che anche lei in passato è rimasta talmente colpita dalla storia di questo geniale bambino, da aver dedicato il suo blog personale a Carl Friedrich Gauss, intitolandolo con il suo nome: Il Piccolo Friedrich.

Lavorare a questo problema ci ha insegnato che:
  • si può trovare una strategia più veloce di quella "tradizionale" per risolvere problemi o operazioni;
  • ci possono essere tante strade per arrivare allo stesso risultato;
  • le idee geniali possono venire a tutti, non bisogna mai sentirsi superiori;
  • a volte l'idea di un bambino può essere migliore anche di quella di un adulto!


2 commenti:

  1. Siete tutti bravissimi continuate così

    RispondiElimina
  2. Bellissima storia

    RispondiElimina